a f n

ARCHIVIO

 

 
<Sabato, 23-Feb-2019 10:49 AM
  ARTICOLI febbraio 2019
 
2

Digitale, social media e web marketing per imprese
un corso di specializzazione a Pesaro

cna
1
 

Uno stage formativo di primo livello organizzato da Form.Art Marche e CNA di Pesaro e Urbino

PESARO – Gli ormai famigerati social media e poi il digitale e il marketing; le indicizzazioni e il posizionamento nei motori di ricerca; le brand reputation; gli influencer marketing. Per chi si occupa di mercato e digitale è pane quotidiano; per molti invece è ancora materia da esplorare e soprattutto conoscere. Soprattutto per il mondo delle imprese, con particolare riferimento alle piccole. Ed è per questo che, sulla base dei precedenti incontri, CNA Comunicazione di Pesaro e Urbino assieme a Form.Art hanno organizzato un corso di 40 ore suddiviso in moduli.
Nella fattispecie il Modulo 1 si occuperà del ruolo del digitale nel marketing; Modulo 2: La strategia digitale per le PMI; Modulo 3: Gli strumenti da utilizzare; Modulo 4: Indicizzazione e posizionamento attraverso il SEO ed il SEM; Modulo 5 L’ecosistema Google: Analytics, AdWords e Search Console: Modulo 6
E-Commerce e Mobile; Modulo 7 Il Blog aziendale: Content Marketing ed Influencer Marketing; Modulo 8
Strategie di Social Media Marketing. Modulo 9: I principali strumenti social;
Modulo 10: Pianificazione di una Piano di Marketing Digitale.
A tenere il corso sarà Sandro Giorgetti, Docente e Coordinatore Social Media Team della Fondazione Marche Cultura.
Al termine del corso sarà rilasciato attestato da parte del Form.Art ente di formazione accreditato dalla Regione Marche.
Per informazioni e iscrizioni 348-7009516 info@cnapesaro.com

   
torna su...
 

Mal di Schiena e Ciclismo
salute
2
 

Ciclismo e mal di schiena, un tema piuttosto sentito tra chi pratica questo sport.
Ci tengo a sottolineare che non credo che andare in bici ne sia la causa; infatti le cause vanno ricercate altrove, nelle posture scorrette per esempio:
-al lavoro
-a causa di squilibri osteoarticolari
-rigidità muscolari
-problematiche psicosomatiche.
La posizione che teniamo in bicicletta può contribuire ad amplificare i problemi già esistenti.
Il CICLISMO e il mal SCHIENA possono andare d’accordo?
Il Mal di schiena  è una problematica decisamente sentita e fortemente limitante nel ciclismo, ma il mal di schiena, può essere risolto col giusto approccio e lasciare il Ciclista libero di pedalare, come e meglio di prima.
Per risolvere il mal di schiena del Ciclista dobbiamo pensare di portare il ciclista alla risoluzione del suo problema, cercando quindi, di migliorare l’aspetto funzionale della sua schiena.
Quello che dobbiamo fare è di non soffermarci sul sintomo, ma capire se il mal di schiena è provocato da un :
1. blocco lombare
2. da una rigidità muscolare
3. da uno squilibrio funzionale delle catene muscolari
4. dallo stress
5. In ultimo da uno squilibrio funzionale della pedalata (postura in bicicletta).
Oggi il mal di schiena è una patologia che coinvolge la maggioranza della popolazione?
Assolutamente si, circa l’ottanta per cento delle persone soffre di mal di schiena. Quindi possiamo dire che 8 persone su 10 soffre di mal di schiena.
A questo punto il ciclista cosa deve fare per prevenire il mal di schiena?
Sicuramente pensare ad un lavoro di prevenzione e ad una buona cura e preparazione del proprio fisico.
Considerando che molti si avvicinano alla bicicletta non giovanissimi e molte volte iniziano a pedalare dopo che hanno subito infortuni praticando altri sport.
Noi sosteniamo da tempo che bisogna pedalare per star bene, ma si deve star bene per pedalare.
Questo concetto, per far capire che il mal di schiena va curato prima di salire in bicicletta e poi dopo, dobbiamo avere tutte le accortezze sulla bicicletta per non far tornare il mal di schiena.
Quali sono le principali regolazioni che deve fare un ciclista alla propria bicicletta?
Noi dobbiamo partire pensando a come siamo messi sulla bicicletta e dobbiamo considerare quali sono i principali punti di appoggio.
Bacino sulla sella
piede sul pedale
mani sul manubrio.
Detto questo possiamo capire quale può essere l’importanza di una bicicletta che abbia la giusta misura. Poi dobbiamo passare alla regolazione della sella, delle tacchette nelle scarpe, del corretto numero delle scarpe e della posizione del manubrio.
Come studiamo la fisiologia e la biomeccanica del nostro corpo da un punto di vista terapeutico, dobbiamo valutare la biomeccanica o meglio la biodinamica del corpo e della pedalata sulla bicicletta.
Come fa un ciclista ad essere certo che la sua posizione in bicicletta è corretta?
Come il paziente che ha mal di schiena sia affida al medico, al fisioterapista, all’osteopata ecc, quando vuole avere una corretta posizione in bicicletta si deve affidare ad un Biomeccanico professionista del settore per una valutazione e poi per le eventuali correzioni della propria bicicletta, ma ancor meglio bisognerebbe affidarsi ad una valutazione biomeccanica ancor prima di acquistare la propria bicicletta.
Una cosa fondamentale che si deve tenere in considerazione è quella di affidarsi ad un Biomeccanico professionista e farsi seguire costantemente perché il nostro fisico può subire variazioni della postura derivanti da trattamenti manuali, posturali ma anche dalle ore di allenamento.
Viale XXIV Maggio n.78
61121 Pesaro
Tel.0721 33998/5
www.fisioradi.it

   
torna su...
 

 

Le foto pubblicate sono valutate come diritto di cronaca, se i soggetti avessero qualcosa in contrario possono segnalarlo alla redazione, indirizzo e mail mauro.rossi@tin.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate. L a riproduzione totale e parziale di testi e foto è vietata.
P.I. 01352580417  
created by digitarte © 2019