a f n

ARCHIVIO

 

 
<Lunedì, 18-Gen-2021 2:11 PM
  ARTICOLI gennaio 2021
 
2

ENRICO BRIGNANO
PESARO

teatro
1
 

In seguito all’emergenza COVID-19, Vivo Concerti posticipa le repliche di “Un’ora sola vi vorrei”. Lo spettacolo teatrale di ENRICO BRIGNANO è previsto nuovamente a Pesaro il 13 e 14 Marzo 2021. I biglietti già acquistati resteranno validi per le nuove date.
LO SPETTACOLO
“Ruit hora”, dicevano i latini. “Il tempo fugge”, facciamo eco noi oggi. Che poi, che c’avrà da fare il tempo, con tutta questa fretta? E come mai, se il tempo va così veloce, quando stiamo al semaforo non passa mai?
“L’attesa del piacere è essa stessa piacere”, sosteneva Oscar Wilde. In effetti, Oscar ha ragione. Perché quando sei sotto al sole alla fermata dell’autobus, ti fanno male i piedi, non ci sono panchine, è ora di pranzo e non hai neanche un pacchetto di crackers… e tornare a casa sarebbe essa stessa un piacere… lì l’attesa del piacere… per piacere… si capisce che è un piacere, no? Mi sa che le teorie di Oscar Wilde vanno un po’ riviste…A spasso nel suo passato, tra ricordi e nuove proposte che rappresentano un ponte gettato sul futuro, Enrico passeggia sulla linea tratteggiata del nostro presente, saltella tra i minuti, prova a racchiudere il fiume di parole che ha in serbo per il suo pubblico e a concentrarle il più possibile, in un’ora e mezza di spettacolo. Sì, un’ora e mezza. Ma il titolo dice “un’ora sola”.
E la mezz’ora accademica non ce la mettiamo? E poi c’è il condizionale “vi vorrei”, che indica un desiderio non una realtà. O magari Brignano riuscirà magicamente, insieme al suo pubblico, a fermare anche il tempo?
Prevendite autorizzate: Biglietti disponibili su www.ticketone.it
Uffici Vitrifrigo Arena e rivendite autorizzate Ticketone



   
torna su...
Laserterapia in fisioterapia
salute
2
 

In fisioterapia si usano fasci di luce L.A.S.E.R. (Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation), cioè amplificazione di luce mediante l’emissione stimolata di radiazione. Si tratta di apparecchiature che emettono fasci di luce coerenti e monocromatiche.
La luce laser deve avere quattro caratteristiche specifiche per essere definita tale: monocromaticità, cioè avere un’unica e precisa frequenza di emissione ed emettere onde luminose con la stessa lunghezza d’onda ed energia; brillanza, il fascio di luce emesso dal laser è estremamente intenso e potente, diffuso in un’unica direzione; coerenza, ovvero tutti i fotoni emessi dal laser vibrano in concordanza di fase sia nello spazio che nel tempo e quindi ogni punto sarà colpito con le stesse caratteristiche quantitative e qualitative; unidirezionalità, il laser emette fasci di luce paralleli.
Il fisioterapia fa ricorso a questa strumentazione nella riabilitazione, in quanto il raggio laser entra nei tessuti più profondi e induce una risposta biochimica sulla membrana cellulare e all’interno dei mitocondri. Le risultanze sul corpo umano sono notevoli, infatti il laser stimola una vasodilatazione con successivo maggior afflusso di sangue nella parte trattata e con esso un effetto biostimolante, cioè accelera la cicatrizzazione, la stimolazione neurovegetativa e aumenta il metabolismo cellulare rendendo più rapido il recupero post traumatico. La laserterapia, altresì, favorisce un’azione vaso attiva sul microcircolo, favorendo un maggior apporto nutrizionale ed un miglior drenaggio di cataboliti dai tessuti. Il laser agevola anche un’azione antalgica, in quanto aumenta la soglia di eccitabilità dei ricettori e realizza un’azione antinfiammatoria.
L’uso del laser può comportare anche effetti negativi, basti pensare che è usanza proteggere gli occhi durante la terapia per scongiurare eventuali danni alla retina. È inoltre sconsigliato il ricorso alla laserterapia in caso di carcinomi, sospetti o appurati, delle aree da trattare o qualora vi sia la possibilità di irraggiamento diretto dell’utero in caso di gravidanza.
I laser si suddividono in tre gruppi: laser continui, che riescono a mantenere i livelli di alta potenza media; laser pulsati o superpulsati, si tratta di apparecchiature che intervengono ad impulsi raggiungendo una maggiore potenza di picco ma si distinguono per la bassa potenza media. Ci sono, altresì, laser misti o superpulsati che sfruttano entrambe le potenzialità.
La laserterapia si utilizza sia in caso di terapia riabilitativa che in ambito sportivo. Le patologie che possono essere trattate sono davvero numerose. I casi in cui il ricorso a questa strumentazione è efficace sono: patologie artro-reumatiche come artrosi cervicale, sciatalgie, tendiniti della cuffia dei rotatori della spalla, poliartrite di mani e piedi, epicondiliti, artrosi dell’anca, gonalgie con e senza versamento, torcicollo, lombalgie, miositi, sindrome del colpo di frusta, sindrome del tunnel carpale; traumatologia sportiva come talloniti, pubalgie, contratture, fasciti plantari, stiramenti e strappi muscolari, distorsioni articolari, epicondiliti, tendiniti, contusioni, borsiti, ematomi e metatarsalgie.
Per chi pratica sport è importante fare ricorso al trattamento laser immediato, al fine di poter ricominciare rapidamente la propria attività e scongiurare che la problematica diventi cronica. Nella medicina sportiva ed in fisioterapia il laser trova il più ampio impiego, alla luce dei suoi effetti antalgici, alle proprietà antiflogistiche e alla velocizzazione delle cicatrizzazioni.
La laserterapia è utilizzata anche in caso di terapia riabilitativa motoria articolare, in seguito alla rimozione di apparecchi gessati o interventi chirurgici ortopedici.

Dr. Maurizio Radi
Fisioterapista – osteopata

   
torna su...
PROVINCIA PESARO URBINO
EVENTO ONLINE
da non perdere
3
 

Dal 17/01/2021 - Al 28/03/2021
DOVE: canale YouTube della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro (https://youtu.be/xjsKqPHocoY)

“Conoscete le Marche? Siete mai stati o solamente passati per le Marche? Provate a rivolgere queste due domande quando vi capiti, la risposta sarà sempre la stessa: no, non ci siamo mai stati. Eppure è uno dei paesi più belli, più italiani che si possano dire: uno di quei paesi che meglio corrispondono all’idea e alla nozione stessa d’Italia”. In accordo con le parole di Carlo Bo, uno dei più importanti marchigiani d’adozione che tanto si innamorarono di questa terra, si inaugura Palcoscenico Marche un affascinante progetto nato per raccontare, in modo nuovo e inedito, I tanti tesori nascosti delle Marche, voluto e sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro in collaborazione con Regione Marche, AMAT e i Comuni di Carpegna, Gradara, Mombaroccio, Pesaro, San Lorenzo in Campo e Urbino.

DOMENICA 24 GENNAIO 2021 ORE 12 raccontiamo il PALAZZO DEL MONTE DI MOMBAROCCIO
in compagnia di Willem Peerik clavicembalo e Alida Oliva canto
che eseguono Occhi lucenti di Baldassarre Donato (1525-1603)

DOMENICA 31 GENNAIO 2021 ORE 12 raccontiamo la BASILICA DI SAN DECENZIO DI PESARO
in compagnia di Raffaele Damen fisarmonica che esegue Fantasia in sol Maggiore bwv 572 di Johann Sebastian Bach (1685-1750)

DOMENICA 7 FEBBRAIO 2021 ORE 12 raccontiamo il PALAZZO DUCALE DI URBINO
in compagnia di Enea Sorini canto, salterio e Pedro Alcàcer Doria liuto che eseguono J’ai pris d’Amour di Anonimo (XV sec.), Musiche alla corte del duca di Urbino e La dolce vista di Anonimo (XV sec.), Musiche alla corte del duca di Urbino

DOMENICA 14 FEBBRAIO 2021 ORE 12 raccontiamo il PALAZZO DEI PRINCIPI DI CARPEGNA
in compagnia di Pamela Lucciarini soprano e Franco Pavan chitarrone che eseguono Corrente di Johannes Hieronimus Kapsberger (1580 ca –1651)
S’io mi parto di Domenico Mazzocchi (1592-1665)
e Spirto nobile di Anonimo del XVII secolo

DOMENICA 21 FEBBRAIO 2021 ORE 12 raccontiamo la BASILICA BENEDETTINA DI SAN LORENZO IN CAMPO
in compagnia del Coro San Carlo di Pesaro, diretto dal M° Salvatore Francavilla
che esegue Ecce novum gaudium (2017) di Ola Gjeilo e Ubi Charitas (2016) di Ola Gjeilo

DOMENICA 28 FEBBRAIO 2021 ORE 12 Settimana Rossiniana
raccontiamo la VILLA CAPRILE DI PESARO

in compagnia dell’Orchestra Olimpia, diretta dal M°Francesca Perrotta
che esegue Una voce poco fa, da Il barbiere di Siviglia (1816) di Gioachino Rossini (1792-1868) e Overture da Il signor Bruschino (1813) di Gioachino Rossini (1792-1868)

DOMENICA 7 MARZO 2021 ORE 12
raccontiamo il BEATO SANTE DI MOMBAROCCIO

in compagnia dell’Ensemble Aurata Fonte:
Miho Kamiya soprano, Valeria Montanari clavicembalo e Perikli Pite violoncello
che eseguono Sonata per cello e clavicembalo di Giovanni Bononcini (1670-1747)
In siepe odorosa di Giovanni Bononcini (1670-1747)

DOMENICA 14 MARZO 2021 ORE 12
raccontiamo il MONTE CARPEGNA DI CARPEGNA

in compagnia di Mario Mariani pianoforte
che esegue Out of time di Mario Mariani (2017) e Cagliostro di Mario Mariani (2010)

DOMENICA 21 MARZO 2021 ORE 12
raccontiamo il borgo di FIORENZUOLA DI FOCARA (PS)

in compagnia del Trio Diaghilev:
Daniela Ferrati pianoforte, Mario Totaro pianoforte, Ivan Gambini percussioni
che eseguono Poema del vento (2000) di Mario Totaro

DOMENICA 28 MARZO 2021 ORE 12
Settimana Dantesca rilancio raccontiamo la ROCCA DI GRADARA

in compagnia di Eugenio Della Chiara chitarra che esegue Canti medievali armonizzati per chitarra sola da Mira Pratesi
e di Glauco Mauri e Francesca Gabucci
che interpretano il Canto V (vv. 70-142), da Inferno, Divina Commedia di Dante Alighieri
art director Lucia Ferrati
narrator Fabio Fraternali, Simone Paci
con la partecipazione di Pr. Antonio di Carpegna Gabrielli Falconieri, Andrea Fazi
Brunella Paolini, P. Alvaro Rosatelli, Anna Uguccioni
voice over Corrado Capparelli, Cristian Della Chiara, Giorgio Donini, Lucia Ferrati
video production Giovanni Giardina - Mattia Tonucci I Tobe Studio
audio recording Avangarage rec studio

   
torna su...

 

Le foto pubblicate sono valutate come diritto di cronaca, se i soggetti avessero qualcosa in contrario possono segnalarlo alla redazione, indirizzo e mail mauro.rossi@tin.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate. L a riproduzione totale e parziale di testi e foto è vietata.
P.I. 01352580417 - © 2021