.
mensile di informazione della tua città
 

Domenica, 17-Mar-2024 2:36 PM

 

ARCHIVIO PDF

 

 

ARTICOLI marzo 2024

1
Lo sport è di scena
 

Una grande festa dello sport: è quella che si è svolta allo Sport Village di Pesaro, l’impianto sportivo al Parco della Pace, che il 10, 11 e 12 febbraio ha aperto le proprie porte per una 3 giorni di benessere e divertimento dando la possibilità a tutti di provare le attività proposte dal centro.
Sport Village è una società sportiva natatoria che oltre all’agonismo si preoccupa del benessere fisico di tutti a tutte le età.
Quella di Sport Village Pesaro è una storia di oltre dieci anni di passione, energia, sport e impegno nel fitness e nel nuoto. Attraverso momenti significativi e trasformazioni questo luogo è diventato un punto di riferimento nell’universo sportivo cittadino.
Agli open day hanno partecipato in tanti con la possibilità di accostarsi anche a discipline meno note e più innovative ma tutte accomunate dalla ricerca del benessere psico-fisico all’insegna del divertimento.

(ph. fotopop.it)


2 42 anni del coro S. Carlo
 

Festeggiare 40 anni non significa celebrare un punto di arrivo, ma cogliere l’occasione per proseguire con maggiori stimoli: il Coro San Carlo di Pesaro, che vede la direzione musicale del maestro Salvatore Francavilla e la direzione artistica del maestro Claudio Colapinto, è oggi al suo 42esimo anno di attività e vanta prestigiose collaborazioni, tra cui quella con il Rof (2014), con Andrea Bocelli, con l’Orchestra Sinfonica Rossini, oltre a diverse esibizioni nelpanorama internazionale.
Il Coro è pura energia vitale che si sprigiona attraverso un’armonia fatta di voci che condividono un unico sentire. È come prendersi per mano e fondersi in un tutt’uno con la musica.
Il segreto del successo di questi 42 anni è sicuramente quello della condivisione, dell’aggregazione e della socialità.
«Il canto, veicolo privilegiato del corpo, permette di sprigionare energia e questo dona serenità ad ognuno di noi», sottolinea il direttore artistico Claudio Colapinto.E questo, unito allo studio della musica, effettuato in modo piacevole, dona emozioni uniche e irripetibili. «Sono tante le persone che forse non sanno di avere una bella voce, finché non si mettono in gioco». Tanti sono i progetti in divenire, soprattutto nell’anno di Pesaro Capitale della Cultura Italiana, e per questo il Coro San Carlo invita tutti coloro che abbiano voglia di entrare nel magico mondo del canto corale ad affrontare con loro un futuro fatto di bellezza, di nuovi traguardi e avventure.
Elisabetta Marsigli
(ph. fotopop.it)



3
Il primo TEDx di Pesaro
 

TEDx Pantano è il primo TEDx di Pesaro, città designata come capitale italiana della cultura per il 2024. Si terrà al Cinema Astra di Pesaro il 22 marzo 2024 e sarà un’occasione unica per diffondere idee innovative e ispirare la comunità locale.
L’obiettivo di TEDx Pantano, voluto da Christian Carbonari organizzatore e licenziatario dell’evento e Paolo Pagnini co-organizzatore, è quello di creare un impatto positivo sulla comunità locale e di ispirare le persone a fare la differenza nel proprio ambiente. Grazie alle idee innovative e alle storie di successo condivise dai 10 speaker, il pubblico sarà incoraggiato a mettersi in gioco, a agire con determinazione e a perseguire i propri sogni con passione e impegno. Saranno affrontati argomenti riguardanti la sostenibilità, l’inclusione sociale, la tecnologia, l’arte e la cultura, offrendo al pubblico una visione olistica sui temi più rilevanti del momento. Gli speaker che si esibiranno offriranno un’ampia varietà di prospettive e punti di vista sul tema dei limiti. Ci saranno esperti del settore scientifico, artistico, imprenditoriale e sociale, ciascuno con qualcosa di unico da condividere con il pubblico. Le loro storie e le loro esperienze serviranno da spunto per stimolare il dialogo tra i partecipanti
Ci sarà Davide Bertozzi, autore di campagne pubblicitarie che hanno lasciato il segno, ha curato progetti per Terranova, Calliope, Dorelan, Red Bull, Banca Mediolanum. Davide ha perfezionato l’arte di comunicare con impatto, trasformando messaggi ordinari in narrazioni straordinarie che motivano, ispirano e connettono. La sua abilità unica di dare vita alle parole lo rende un’aggiunta imperdibile al nostro elenco di relatori.
Francesca Cavalli, in arte LaFra di Radio Freccia, è alla continua ricerca di storie da raccontare e che meritano di essere raccontate, dando voce a narrazioni che illuminano, sfidano e connettono. Da sempre una grande appassionata di Rock che, anche grazie alla conduzione di programmi radiofonici e televisivi, ora può ascoltare e condividere insieme a migliaia di ascoltatori di tutta Italia.
Il filosofo Paolo Ercolani ci guiderà in un viaggio unico attraverso il familiare e il noto, spingendoci a esplorare oltre per scoprire ciò che crediamo di conoscere, e trasformarlo in qualcosa di conosciuto.
Marco Fabiani, un visionario ingegnere del “Bambù Strutturale”, ci aprirà gli occhi su come il bambù, questa incredibile risorsa sostenibi le, stia rivoluzionando l’architettura e il design. I suoi studi e progetti non solo dimostrano il potenziale illimitato del bambù ma anche come possiamo costruire un futuro più verde e innovativo.
Cecilia Felici, un’executive leader e attivista, si dedica alla valorizzazione della diversità e alla promozione di una leadership inclusiva, che pone la persona al centro, indipendentemente dal genere.
Maury Incen, oltre ad essere un talento sul palco, Maury condivide la sua passione per il teatro insegnando a giovani attori presso le compagnie “Teatro Accademia” e “Piccola Ribalta”, e nei progetti scolastici “Teatrascuola”.
Stefano Marcellini, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Bologna, esperto in fisica delle particelle, e divulgatore appassionato, ci guiderà in un’esplorazione delle meraviglie nascoste del sapere.
Con il suo lavoro, Stefano illuminaangoli dimenticati della conoscenza, portando alla luce le curiosità più affascinanti e significative del mondo che ci circonda.
Gabriele Pagnini, noto life & business coach e divulgatore, porta sul palco la sua rivoluzionaria Ingegneria del Pensiero®️. Questo approccio innovativo ci invita a ripensare il modo in cui pensiamo e agiamo!
Maruska Palazzi, Un’insegnante visionaria, con il PEBA, il Progetto CulturAccessibile, Il Progetto Utopia, la Carta della Capitale Accessibile sta portando Pesaro sulla strada della Capitale europea dell’accessibilità - A garanzia dei diritti
Anna Prouse ha lavorato come Delegato della Croce Rossa Internazionale in Iraq. È stata consulente per il governo italiano e americano a Baghdad e a Nasiriyah dal 2003 al 2011. Esperta di antiterrorismo, relazioni internazionali e soprattutto di ricostruzione e sviluppo delle identità nazionali, ha lavorato per
più governi in zone del mondo dove la lotta al terrorismo è la chiave per il processo di democratizzazione. È Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.
Il focus sui limiti è una scelta audace e stimolante, poiché ci invita a riflettere sulle sfide e le opportunità che ci vengono poste dinanzi quando ci troviamo di fronte a ostacoli e impedimenti.
Il TEDx Pantano si preannuncia come un evento straordinario, che saprà unire tradizione e innovazione in un contesto unico e stimolante che si prefigge di essere un punto di partenza per un cambiamento verso un futuro migliore, partendo da noi stessi e agendo con determinazione e consapevolezza.
La presenza di Carlo Pagnini come prologatore d’eccezione aggiunge un tocco speciale all’intera giornata, offrendo al pubblico una prospettiva unica sulla questione dei limiti e sulle possibilità di superarli.

(ph. fotopop.it)


4
La musica al femminile
 

Venerdì 8 marzo si è svolto al ‘GRA’ non solo cibo da cortile’ l’evento di lancio di DiClassica, un podcast divulgativo che racconta la vita e l’opera di 8 musiciste e compositrici degli ultimi due secoli, legate alla musica colta con l’obiettivo di colmare il gap nella memoria collettiva riguardo alle donne nella musica.
DiClassica è una produzione di Pesaro 2024 - Capitale italiana della cultura e Orchestra Olimpia - soggetto attuatore del progetto -, da un’idea e con le parole di Margherita Macrì, la voce di Valentina Lo Surdo, la direzione artistica di Roberta Pandolfi e la direzione musicale di Francesca Perrotta. La sigla è di Michael Fioretti.
Destinato a crescere e ad arricchirsi di nuove tappe, il podcast si articola in 8 puntate (durata 15/20 minuti) in cui la voce di Valentina Lo Surdo accompagna ascoltatrici e ascoltatori alla scoperta di altrettante figure straordinarie e dei loro capolavori e li introduce all’esecuzione musicale di alcuni brani selezionati. Dall’8 marzo al 2 aprile, ogni venerdì e martedì verrà lanciata una nuova puntata disponibile gratuitamente sulle piattaforme Spotify, Apple music, Google music, Amazon music e altre in via di definizione. I link all’ascolto si troveranno anche sul sito di Pesaro 2024. Le puntate continueranno ad essere disponibili fino al 31 dicembre 2024. Se le donne compositrici e le direttrici d’orchestra sono poche rispetto agli uomini, ciò è da attribuire principalmente a fattori culturali. Fino a pochi decenni fa le donne sono state quasi escluse dallo studio e dai mestieri della musica. Ma una storia della musica senza donne è una storia monca: sono molte le musiciste che hanno scardinato le convenzioni sociali
e culturali per dare un importante contributo all’evoluzione del pensiero musicale e delle sue pratiche. Tuttavia, spesso ancora oggi queste donne non trovano il giusto spazio nella memoria collettiva. DiClassica produce il beneficio concreto di colmare il gender gap che caratterizza questo settore ma offre anche la preziosa opportunità culturale di portare la musica colta alle orecchie di un pubblico sempre più vasto e trasversale. “Questo progetto - illustra l’assessore Vimini - è uno dei 45 elementi chiave nell’apprezzamento da parte della commissione del Ministero che ci ha decretati Capitale per il 2024”.

(ph. fotopop.it)


5
Per non dimenticare
 

Raccolte per non dimenticare è il titolo del programma (ideato e reso immagine dalla studentessa Agata Cecchini dell’istituto agrario Cecchi) che la Biosfera di Pesaro 2024 – Capitale italiana della cultura, ha presentato in occasione della Giornata della donna.
I 2 milioni di Led che compongono l’installazione scultoreo-digitale di 4 metri di diametro, collocata in piazza del Popolo, si sono colorati e si sono riempiti delle immagini dedicate a 7 figure femminili che hanno segnato con il loro esempio la storia del nostro territorio, scelte e raccontate da studentesse e studenti del liceo artistico Mengaroni: Wanda De Angelis (filantropa, a cui è dedicata la Fondazione Wanda Di Ferdinando); Adele Bei (cantianese, sindacalista e politica, componente dell’Assemblea costituente), Elsa De Giorgi (attrice, regista e scrittrice pesarese), Lea e Sparta Trivella (partigiane e femministe di Pesaro), Costanza Monti Perticari (poetessa), Ave Ninchi (attrice anconetana), Rosina Frulla (partigiana di Pesaro). La Capitale italiana della cultura ha rivolto anche uno sguardo internazionale, con le immagini che hanno permesso ai presenti di tuffarsi nei colori e nelle parole di Frida Kahlo.In occasione della Giornata, Pesaro 2024 – Capitale italiana della cultura, ha proposto l’ingresso gratuito dedicato alle donne (non in possesso di Card Pesaro Capitale) nelle sedi della rete museale di Pesaro Musei (nelle strutture aperte il venerdì: Musei Civici - Palazzo Mosca, Casa Rossini, Centro Arti Visive Pescheria). Anche il Museo Archeologico Oliveriano ha consentito a tutti l’ingresso gratuito in occasione dell’iniziativa “”Per Via delle donne” promossa dai negozi, dal liceo Mengaroni e dall’Ente Olivieri Biblioteca e Museo Oliveriani.
Un’iniziativa apprezzata che è stata l’occasione per riscoprire il patrimonio culturale della città.

(ph. fotopop.it)


6
Sognando Pavarotti
 

Cristobal Campos Marin, classe 1995, è un giovane tenore nato in Cile ma pesarese d’adozione.Nel 2018 ha scelto Pesaro come meta dei propri studi, spinto dal sogno di diventare un tenore: un grande desiderio coltivato fin da piccolo e alimentato dalla figura del grande tenore Luciano Pavarotti. 
“Sono arrivato a Pesaro per frequentare la International Opera Studio - racconta Cristobal -, grazie alla quale ha iniziato a calcare le scene con piccoli ruoli nel circuito Amat e in numerosi concerti alla Chiesa Madonna delle Grazie. Nel 2019 ho ricevuto un importante premio nel concorso città di Pesaro. E’ stata per me un’enorme soddisfazione perché si tratta di un premio intitolato al mio idolo Luciano Pavarotti.
Il riconoscimento come miglior voce di tenore in concorso mi è stato assegnato dalla moglie Nicoletta Mantovani.
E’ stato per me un punto di partenza e un’iniezione di fiducia che mi ha consentito di capire che la strada che stavo percorrendo era quella giusta. Dopo un periodo complicato come quello del Covid, ho avuto la possibilità di inserirmi in diversi importanti programmi di studio in Italia come ad esempio il programma di perfezionamento del teatro comunale di Modena. E da lì mi si sono aperte molte porte: il Macerata Opera Festival, il Rossini Opera Festival, il teatro Alighieri di Ravenna, il coro dell’Opera di Montecarlo. E poi sono arrivati anche i ruoli da solista: Mola di Bari, San Severo, Taormina, Pesaro, Israele”.
Il sogno di Cristobal non si ferma ed è quello di continuare a crescere come tenore e calcare le scene dei grandi teatri d’opera anche grazie al sostegno della Fondazione Pavarotti.
Oggi Cristobal risiede a Pesaro ma studia a Bologna dove frequenta la Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna.
Dal Cile a Pesaro, con Pavarotti nel cuore: il sogno di Cristobal è un esempio di come la Capitale 2024 della Cultura abbia la forza di attirare giovani talenti anche da molto lontano grazie al fascino che la contraddistingue.
Come è stato per il tenore Luciano Pavarotti, così anche per Cristobal Campos Pesaro è la destinazione dove fare sentire “a casa propria” il proprio talento musicale.

(ph. fotopop.it)


   


 


Utenti connessi

Le foto pubblicate sono valutate come diritto di cronaca, se i soggetti avessero qualcosa in contrario possono segnalarlo alla redazione, indirizzo e mail mauro.rossi@tin.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate. L a riproduzione totale e parziale di testi e foto è vietata.
P.I. 01352580417 - © 2024