a f n

ARCHIVIO

 

 
<Mercoledì, 23-Ott-2019 11:52 AM
  ARTICOLI ottobre 2019
 
2

SIAMO TUTTI UN PO’ ULISSE

sweet home
1
 

La casa ideale è un pensiero universale da secoli, millenni, è un desiderio umano che si perpetua da sempre. Desideriamo vivere in un luogo ideale ogni giorno, di ritorno la sera, soli o con la propria famiglia nella propria dimora.
Desideriamo una casa dove riposare, condividere le nostre esperienze, le cose belle, i momenti difficili, il buon cibo.  Un luogo che sentiamo al centro dei nostri pensieri, del nostro cuore e che ci rappresenta.
E allora, perché non vivere in una casa sana e sicura?
Oggi le migliori tecnologie costruttive ci permettono di realizzare la casa che desideriamo.
Quale materiale meglio del legno ci offre questa opportunità?
Da decenni il legno, per natura il materiale più eco-sostenibile, è tornato protagonista nel mondo delle costruzioni. Una casa di legno si costruisce rapidamente e si completa come le case in mattoni, o in cemento armato. La differenza è che, a parità di costo, offre prestazioni migliori come confort abitativo e bassi consumi energetici.
In più, in caso di terremoto, la costruzione in legno non solo è molto sicura, ma consente anche di non perdere la propria casa. Sì, perché se una casa in cemento armato resiste alle scosse telluriche, comunque il più delle volte si deve demolire.
E allora, perché non vivere in una casa sana e sicura?
CANDUCCI
Via Icaro 21
61122 PESARO (PU) Italy

www.canducci1940.it


   
torna su...
COUNSELING:
“CONSULENTE IN RELAZIONE D’AIUTO”

articoli
2
 

Il counselor è colui a cui ci si rivolge in un momento di crisi esistenziale, di difficoltà davanti a una scelta difficile, di disagio in seguito a una perdita (affettiva o lavorativa), o anche semplicemente in risposta a un senso di insoddisfazione e incompletezza, per cercare una maggiore conoscenza di sè, una più ampia autorealizzazione.

Il counselor diventa un compagno di viaggio di un percorso di crescita personale, che potrà durare uno o più incontri, questo verrà deciso insieme.

Il counselor non è un terapeuta, non fa diagnosi, non prescrive cure.

Attraverso la parola il counselor aiuta il cliente ( e non paziente) ad aprirsi, a comprendere meglio la natura del proprio disagio, a riconoscere le proprie risorse interiori, a esplorare insieme diverse possibili direzione di evoluzione.
Quella che il counselor costruisce è una relazione in cui il cliente abbia un ruolo attivo, sia egli stesso il protagonista del suo percorso di crescita, senza mai appoggiarsi o delegare il suo problema ad altri. Questa è la principale caratteristica di questa professione!

Il counseling è basato su una profonda fiducia nell’essere umano, nelle sue capacità di autodeterminazione.
Questa fiducia deve essere il messaggio subliminale che viene passato nella relazione per sostenere la persona nella sua ricerca di sè, con la certezza che non spetterà mai al counselor dirle dove deve andare o cosa deve fare, ma essere solo lì per l’altro, esserci con empatia, attenzione, partecipazione reale e sincera!!

Il counselor così accompagna le persone in un percorso di riscoperta e rinascita della propria natura più profonda, in sinergia con gli eventi esterni, della vita.

A cura di Chiara Lodovici
Laureata in Psicologia
indirizzo clinico, Diplomata in Counseling, formatrice.

Tel. 329-1056013
chiara.lodovici@me.com

   
torna su...
Cna-Conad, continua lo sconto
10% sulla spesa e del 2% per sempre
cna
3
  La convenzione nei 33 supermercati e Iper Conad della provincia di Pesaro e Urbino scade a ottobre
PESARO
– L’accordo tra il gruppo Conad e la Cna di Pesaro e Urbino è riuscito. Tanto che la convenzione, la prima a livello nazionale, dopo un primo periodo di prova, è stata estesa per altri 5 mesi e avrà validità sino a tutto il 31 ottobre 2019. Nei mesi scorsi era stato raggiunto un accordo tra CNA di Pesaro e Urbino e il gruppo CONAD (in particolare col Consorzio Commercianti Indipendenti Associati che gestisce tutti i punti vendita Conad del Centro e nord Italia). Un accordo pilota vero e proprio testo che potrebbe tradursi in futuro in una convenzione su scala regionale e/o nazionale.
Grazie a questa collaborazione raggiunta con CNA di Pesaro e Urbino, la CONAD offre a: imprenditori associati; pensionati iscritti, cittadini aderenti a Cna Cittadini e, infine, ai dipendenti dell’associazione della provincia di Pesaro e Urbino, una CONAD CARD (Carta Insieme Più), che permetterà ai loro possessori di effettuare acquisti in tutti i punti vendita CONAD per 6 mesi dalla data di attivazione con uno sconto del 10% su ogni carrello di spesa effettuato.
Non solo. La tessera CONAD-CNA darà diritto ai loro possessori di un ulteriore sconto del 2% che verrà applicato per i restanti 6 mesi dell’anno sulla spesa effettuata. Ma non è ancora tutto. I possessori della CONAD-CNA card potranno usufruire degli sconti sopracitati anche sugli articoli in promozione e pagare comodamente la spesa attraverso il proprio conto il 10 del mese successivo.
La carta ha infatti la funzione di spendibilità nel circuito dei punti vendita ad insegne CONAD, che nei limiti del massimale settimanale fissato dall’Istituto Bancario che detiene il proprio conto/corrente, consente ai possessori di effettuare gli acquisti presso tutti i punti vendita ad insegne CONAD che sono abilitati all’uso della card.
Dopo importanti gruppi (FC Auto, Tim, Unipol, Apple, Samsung), e partner locali (Farmacie comunali; Riccione Terme), la CNA sigla dunque un altro prestigioso accordo commerciale di partnership, questa volta nel campo della grande distribuzione a livello provinciale.
Per ottenere la carta sarà sufficiente recarsi in uno dei punti vendita (supermercati, superstore, ipermercati, etc.) Conad della provincia di Pesaro e Urbino e:
a) dimostrare la propria iscrizione alla CNA di Pesaro e Urbino (che a sua volta rilascerà una certificazione che attesta l’adesione alla stessa),
b) mostrare un documento di riconoscimento valido carta identità o patente;
c) presentare il numero di codice fiscale

In foto: da sinistra Giuseppe Righi di Conad Montefeltro; al centro Moreno Bordoni, segretario CNA di Pesaro e Urbino e a destra Giancarlo Sperindio, presidente CNA Pensionati

   
torna su...
TECNICHE ESTETICHE
bellezza
4
  IL FASCINO E LA BELLEZZA DIPENDE ANCHE DA NOI E DALLE NOSTRE SCELTE PERSONALI
Il mio Centro Estetico nasce per tutte quelle donne che puntualmente si trovano a dover scegliere una crema per una determinata esigenza. Così spinte dal consiglio di un’amica o datoci in profumeria oppure suggeritoci da una pubblicità accattivante acquistiamo un prodotto che spesso ci troviamo ad abbandonare nell’armadietto dopo pochi giorni di utilizzo. Il problema non è la marca o il prodotto in sé, SEMPLICEMENTE NON È QUELLO GIUSTO. Qui, con una attenta analisi della pelle e un semplice test veloce e indolore abbiamo la possibilità di farti conoscere il tuo tipo di pelle per consigliarti al meglio il prodotto o il trattamento più adatto a te. Così non avrai più cassetti pieni di creme usate a metà. In questo centro viene effettuata ESTETICA AVANZATA e tutti i trattamenti vengono creati in modo specifico per ogni inestetismo ed esigenza. Utilizziamo prodotti BIOLOGICI e VEGANI testati nella loro efficacia e nella loro qualità. Se necessario uniamo la forza di macchinari per velocizzare i risultati. Una parte del nostro centro è dedicato alla realizzazione di gioielli unici e irripetibili anche su personale disegno o idea.

Dal 15 ottobre al 15 novembre 2019 sconto €10,00
sul trattamento di
Radiofrequenza Viso o Corpo

TECNICHE ESTETICHE
Via Marsala,22 Pesaro
Tel. 0721-1704189-346-6228606

   
torna su...
Anemie dell’anziano
salute
5
 
In base ad una definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, si dice anemia una concentrazione di emoglobina (Hb), nei globuli rossi del sangue, al di sotto di 12 g/dl nelle persone di sesso femminile e 13 g/dl in quelle di sesso maschile. La condizione di anemia nell’anziano può rendersi più evidente con il passare degli anni: si assiste ad un netto incremento dopo i 60 anni, un piccolo dopo gli 80.
Nella maggioranza dei casi l’anemia nelle persone anziane è riconducibile ad una patologia che già è presente.
Nel mantenimento dell’omeostasi della persona anziana, il manifestarsi di anemia senile è un punto cruciale, poiché influisce nettamente sulla funzionalità fisica e di conseguenza sull’eventuale disabilità. Anche se priva di sintomi, e all’apparenza sopportata agevolmente, può comportare il veloce peggioramento di varie patologie, oltre che compromettere in maniera decisiva l’autosufficienza dell’individuo anziano stesso. È assodato e condiviso in tutto l’ambito sanitario, il fatto che un’anemia non trattata possa associarsi ad astenia, declino funzionale, aumentata morbilità e mortalità, deficit neurologici e cognitivi, depressione, aumentata possibilità di cadute, problemi cardiovascolari e renali. L’insorgere dell’anemia ha ricadute sull’indipendenza e la qualità della vita degli anziani. Altresì, un livello di emoglobina definito medio o medio – basso potrebbe avere un effetti negativi sulla mobilità dell’anziano, aggiungendosi all’effetto già determinato da patologie croniche pre-esistenti.
Esistono anche forme di anemia ereditaria come l’anemia falciforme, la talassemia, l’anemia di Diamond – Blackfan e l’anemia di Fanconi.
In ogni caso, l’anemia può essere catalogata come un agente di rischio indipendente di declino funzionale: anche modesti abbassamenti di emoglobina possono cagionare importanti riduzioni nella disponibilità di ossigeno e contribuire al determinarsi di difficoltà motorie o di franca disabilità.
I livelli di emoglobina appaiono come una variabile costante ed indipendente di funzionalità: se il livello dell’emoglobina si abbassa allontanandosi dai livelli regolari, peggiora la capacità muscolare e la performance, evidenziando un rapporto di proporzionalità diretta tra concentrazione emoglobinica e qualità stessa della performance fisica. Nella maggioranza dei casi l’anemia è riconducibile ad una patologia sottostante: neoplasie, processi infettivi (in particolare se cronici), malnutrizione e carenza di ferro.
L’insorgere di anemia nell’anziano deve essere accertata anche in apparente assenza di sintomi. Il comune esame emocromocitometrico dovrebbe essere costantemente integrato dalla conta reticolocitaria e dallo striscio di sangue periferico. Nella valutazione iniziale andrà riconosciuta la tipologia di anemia così da poter dare avvio agli idonee cure terapeutiche. È comunque logico ragionare sul fatto che non tutti gli anziani debbano iniziare un iter diagnostico complesso, ma solo coloro che, per aspettativa e qualità di vita, possano trarne un beneficio dalla reversibilità della condizione anemica a prescindere dall’età stessa.
Pertanto è fondamentale, da parte del medico che ha in cura la persona anziana, fare grande attenzione alla diagnosi differenziale ed alla cura delle anemie, non soltanto per l’evidente correlazione tra livelli di emoglobina e declino funzionale nel soggetto in età avanzata, ma soprattutto per la potenziale reversibilità della condizione anemica e dalla possibilità di avere, dopo la correzione dell’anemia stessa, uno step migliorativo della capacità funzionale e quindi della qualità della vita del soggetto.

Dr. Marino Brunori
Medico Chirurgo
Specialista in Ematologia
   
torna su...
Europei Madeira TRIATHLE
sport
6
  Budapest campionato del mondo Laser - Run
L’anno 2019, che tra poco saluteremo, è stato il più ricco di soddisfazioni e medaglie per l’atleta pesarese Emanuele Gambini, orafo affermato nella vita, a giugno nella splendida isola di Madeira conquista la medaglia di bronzo nel Biathle (corsa e nuoto) e Medaglia D’Oro nella specialità del TRIATHLE (tiro, nuoto corsa) aggiudicandosi il titolo di CAMPIONE EUROPEO MASTER vedi foto.
Una trasferta in terra portoghese che ha lasciato come sempre un ottimo ricordo anche per l’ incontro con le autorità del posto “che mi hanno accolto come se fossi un atleta di casa”, dice Emanuele, tanto che il sindaco Riccardo Franco e l ‘amministrazione di Machico (Madeira) mi hanno ricevuto nella “cámara municipal” chiedendo di fare da Ambasciatore tra le due città e portare a Pesaro i simboli di questa unione (una lettera, una medaglia e un libro sulla città). Sarebbe già bastato questo a rendere un anno speciale. Il massimo risultato però, del tutto inaspettato visto che sono anche il più “vecchio” della categoria Master 40, è arrivato il 7 settembre a Budapest (Hun) con il titolo di CAMPIONE DEL MONDO di LASER RUN (tiro corsa) vedi foto.
L’ultima ciliegina sulla torta è stata la conquista del titolo di CAMPIONE ITALIANO di LASER RUN MASTER 40 a Foggia 13 ottobre 2019 dove oltre al titolo individuale insieme ad altri 2 atleti abbiamo conquistato anche il titolo Italiano a squadre. Oltre a queste competizioni internazionali legate a specialità del pentathlon moderno, Emanuele, ha partecipato in questo 2019 a gare di Triathlon Sprint, compreso quello tenutosi a Pesaro, e gare di Triathlon Olimpico piazzandosi sempre in buona posizione infine la partecipazione a diverse gare podistiche con la mia società Atletica Banca di Pesaro R.G.Infissi.
Un ringraziamento particolare va alla mia famiglia, a mia moglie e ai miei figli Sara e Niccolò, che mi sostengono e mi incoraggiano sempre ,alla mia società A. S. D. Gabbiano dell’instancabile Raoul Rossi e ai ragazzi che ogni giorno si allenano con me perché loro sono il mio futuro sono quelli che mi danno la forza di allenarmi ogni giorno e tutti i giorni cerco di far capire loro l’ importanza dello Sport nella vita e l’ importanza dello Sport come “stile di vita” ...
   
torna su...

 

Le foto pubblicate sono valutate come diritto di cronaca, se i soggetti avessero qualcosa in contrario possono segnalarlo alla redazione, indirizzo e mail mauro.rossi@tin.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate. L a riproduzione totale e parziale di testi e foto è vietata.
P.I. 01352580417  
created by digitarte © 2019